LA COLPA UMANA e IL MALE

Postato il Aggiornato il

LA COLPA UMANA e IL MALE

maxeresdefaultSteiner dice in filosofia della libertà che ogni atto amorale non appartiene alla natura umana.
L’uomo è un essere spirituale: per sua natura non sente l’impulso ad uccidere il simile o a distruggerlo.

Ricercare responsabilità e colpe fra gli esseri umani per ogni atto di omicidio, di strage di orrore può portare in una direzione sbagliata.

La forza che porta l’uomo a creare distruzione è dentro l’uomo, ma non è parte del suo spirito, non appartiene alla sua individualità. Si tratta di un extra forza di natura demoniaca.

Sicuramente la cosa più comune oggi è ridere di questo: che appare una affermazione medievale.
“Il diavolo? Ma esiste il demonio?

Ma alla guida di un camion che travolge bambini e civili, un individuo che spara in una scuola, un altro in una discoteca: ma dietro a questi individui c’è da credere vi sia un uomo? un essere umano?

Ciò che si vede negli atti terroristici, nelle uccisioni prive di scopo non vengono svolti da esseri umani, ma da demoni.
Forse involucri umani riempiti da demoni. Occupati momentaneamente. O addirittura demoni che nascono dentro un corpo umano, per cause legate all’inseminazione artificiale, alle cellule modificate, alla tecnologia non naturale.

Se non piace la parola demone, se ne trovi una altra.

Giudichiamo quindi il male, ma non l’uomo.
E non ricerchiamo le cause qui sulla terra. Neppure in cielo le troveremo, neppure nel destino degli uomini che sono rimasti uccisi: cerchiamole sottoterra, in un mondo non fatto di umani, ma di demoni.
Credere che esistano complotti orditi da umani è creare disorientamento: perché è proprio scopo dei demoni quello di far cadere sull’uomo la responsabilità delle loro azioni.
La responsabilità è nel mondo spirituale inferiore, fra le potenze del male.

Credere che la responsabilità del male sia nelle mani di uomini significa essere materialisti: significa non essere a conoscenza delle regie occulte, le quali usano gli uomini per distruggere.
I più grandi spiritualisti possono venire ingannati.

Rivolgendoci agli ufologi: non si attendevano gli alieni, gli extraterrestri malvagi? Essi sono arrivati, ma non dal cielo sulle astronavi. In realtà è il centro della terra che è emerso e le sue creature vivono tra noi.

Armiamoci e dotiamoci di forze morali, e smettiamo di cercare il colpevole fra i “potenti” terrestri.
Dietro ogni potente vi è un essere demoniaco, che lo pilota per i suoi scopi.
Più cercheremo di guardare in viso il male, più egli si indebolirà.
Più lo riconosceremo, più egli fuggirà.
Non smettiamo mai di avere fiducia in noi e nel mondo spirituale da cui siamo provenuti.

 

Annunci

9 pensieri riguardo “LA COLPA UMANA e IL MALE

    adele ha detto:
    15/07/2016 alle 8:57 pm

    Sacro Santa VERITà…!! Ma chi può comprendere tutto questo? GRAZIE DI CUORE.

    egilllarosabianca Kartine ha detto:
    15/07/2016 alle 11:28 pm

    Mentre lo guardiamo in faccia questo male potrebbe anche farci fuori e,poi mi scusi ma gli islamici hanno l’eclusiva,perchè sempre loro? L’integrazione non esiste,non con tutti è solo apparenza,dietro a questo vi é ciò che vediamo sempre ultima la città di Nizza. Non discuto il suo pensiero ma il metodo.

      unicornos ha risposto:
      16/07/2016 alle 10:16 am

      E’ consuetudine credere che il problema stia nella materia, negli uomini, nel sistema.
      In realtà sta nell’anima dell’umanità, non nel singolo uomo.
      Si è perso il concetto di spirito, di evoluzione dell’anima.
      Ci si rivolge solo a vivere nella materia.
      Cosa ci si aspetta? che arrivino gli angeli a dirci: “dovete fare così o così?
      Ora siamo adulti. Dobbiamo imparare ad agire da soli

      Se lei può proporre un metodo migliore di quello che ho indicato nel post, può proporlo.
      Altrimenti si cade nel tipico qualunquismo materialista. Che affonda nella demagogia.

    egilllarosabianca Kartine ha detto:
    16/07/2016 alle 1:45 pm

    Demagogia e cosa dovremmo dire ai parenti delle vittime straziate? Qualunque cosa c’é di male se non nel suffisso- ismo- che semplifica troppo la storia del Novecento.Io credo che bisogna avere il coraggio di guardare in faccia i fatti ed elaborarli finalmente e con serenità ma, non possiamo proporre un esorcismo di massa, ne levare( e uso questo termine perchè Lei é un musicista) la rabbia,orrenda va bene ma, giustficata di chi resta e non sa darsi spiegazione. Un metodo ? L’informazione,non accontentarsi delle notizie manipolate,il sistema scolastico,l’educazione musicale,e la tradizione,che per carità non é nazional-ismo- Grazie per aver risposto

      unicornos ha risposto:
      16/07/2016 alle 2:19 pm

      “L’esorcismo di massa” come lo chiama lei, è già stato compiuto circa 2000 anni fa, quando l’entità solare del Cristo ha versato il suo sangue sul Golghota. Da quel momento è stata inoculata nell’umanità la possibilità della libertà e dell’amore. “Possibilità” non significa “facoltà”. Da quel momento la “liberazione” o iniziazione si attua solo se vi è uno sforzo del singolo nell’accorgersi di sè e nel volere spontaneamente partecipare attivamente all’evoluzione.
      D’altro canto, le forze dell’ostacolo non si affrontano individualmente ma attraverso una comunità che si dapprima liberata individualmente.
      Quindi il “metodo”, secondo la scienza spirituale è prima lavorare su di sè e siccome si fa parte dell’umanità, cambiando se stessi si è già cambiato una parte di umanità. Poi gradualmente sempre piu individui liberi si riuniranno per affrontare la “bestia”. Che al momento non è assolutamente affrontabile.
      Abbiamo al momento solo da lavorare, da pazientare e da consolare le vittime, non con parole, ma cominciando da domani a fare qualcosa per cambiare noi stessi. Possiamo fare questo per loro, e per quelli che verranno. Ma dobbiamo partire da noi.
      Grazie degli spunti

    egilllarosabianca Kartine ha detto:
    16/07/2016 alle 4:45 pm

    Io ringrazio Le,i se potesse dirmi dove trovare una risposta a ciò che ha scritto e che mi ha molto colpita e cioè :-non é assolutamente affrontabile,ora. Grazie ancora

      unicornos ha risposto:
      16/07/2016 alle 5:04 pm

      Nell’opera di Steiner, si parla diffusamente del fatto che l’uomo è un essere in formazione e sviluppo, e che deve far fronte man mano ad esperienze che siano al suo livello. Il tipo di forza che agisce negli eventi tragici in cui assistiamo (terrorismo) è un di una natura che non è affrontabile come individui. Non esiste un umano in grado di fronteggiare quella forza di distruzione. Essa non si mette in relazione con il singolo. Una qualche possibilità di confronto sarebbe possibile solo se l’uomo si riunisse in una comunità con principi di amore e fraternità e tutti insieme, si schierassero per affrontare quella forza. Essa non è umana, ma di una natura sovraumana, al di sopra di 3 livelli rispetto un uomo comune.
      Quella forza si combatte solo con la fraternità.
      L’Europa simula quell’immagine. Ma difatto è una comunità economica, non fraterna.
      Ed è per questo che Essa può sferrare attacchi potenti. Perchè è stato travisata l’intenzione spirituale.

    Ginevra Rossi ha detto:
    17/07/2016 alle 1:48 pm

    Caro Tiziano, anche questo tuo post e’ molto risonante col mio sentire, quindi ti ringrazio per lo stile efficace, semplice e diretto con cui tratti un tema cosi delicato ma, purtroppo, molto molto presente nel ns.quotidiano: il male, la violenza, l’aggressivita’ quasi sempre “gratuiti”!

    E mi e’ molto piaciuto il tuo “Appello” ad aggrapparci alle Forze morali che sono dentro di noi, piu’ o meno sopite, piu’ o meno rintuzzate.

    Ginevra

    Date: Fri, 15 Jul 2016 17:51:56 +0000 To: anticavestale@hotmail.com

    genji ha detto:
    18/07/2016 alle 10:33 am

    La scelta di approfondire i temi attuali attraverso gli stimoli spregiudicati di cambiamento che offre la scienza dello spirito iniziata da Rudolf Steiner è l’unica risposta possibile alle domande drammatiche che questi temi ci pongono; anche se non è ancora una risposta popolare è però necessario persistere nel proporla. Quindi grazie a Tiziano e a tutti coloro che si dedicano a diffondere spregiudicatamente l’opportunità di questa scelta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...