WWW : World Wide Web. Chi abita nella ragnatela INTERNET?

Postato il Aggiornato il

WWW : World Wide Web: ampia ragnatela del mondo

pillole

Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant’è profonda la tana del Bianconiglio.”

La rete web non è certo una creazione del mondo spirituale.

La password di accesso a internet potrebbe essere: “armatevi di ogni speranza e ambizione voi che entrate! Qui tutto è possibile”. Che è il contrario di ciò che dice Dante sull’Inferno.

Il termine WWW significa World Wide Web: tradotto significa “ampia ragnatela del mondo”.

Steiner in una conferenza del 13 maggio 1921 a Dornach profetizza, riguardo l’avvento dei social network e del virtuale:

Dalla Terra nascerà una genia di esseri che per quanto riguarda il loro carattere sono collocabili tra il regno minerale e il regno vegetale con una natura di tipo automatico abbondante d’intelletto oltremodo intenso. Con questo movimento, che si diffonderà sulla Terra, questa sarà ricoperta come in una rete, in un tessuto di spaventosi ragni di enorme saggezza, ma che nella loro organizzazione non arrivano neppure al regno vegetale, ragni terrificanti, che s’intrecceranno tra loro e che nei loro movimenti esteriori imiteranno tutto ciò pensato dagli uomini con l’intelletto confuso, non stimolato da quanto deve venire per mezzo di una nuova immaginazione in genere e la scienza dello spirito in particolare. Tutti i pensieri di questo tipo irreale degli uomini diventa reale. La Terra sarà ricoperta (…) di terribili ragni vegetominerali, oltremodo razionali, ma tremendamente malvagi, che s’intessono tra loro. L’uomo(…) sarà costretto a unirsi con il suo essere con questi tremendi aracnidi vegetominerali. Questa specie di ragni avranno poi un carattere spiccatamente arimanico”.

http://wn.rsarchive.org/Lectures/GA204/English/AP1987/19210513p02.html

il-ragno-peloso-attacca-il-concetto-di-cybersecurity-dello-iot-del-microchip-79519423Non è difficile riconoscere nella “rete” di Steiner, la ragnatela WEB o rete internet; e scoprire che i suoi abitanti sono appunto “ragnetti” vegeto minerali: microchip, i  microprocessori.

Camminare su una ragnatela non è mai una cosa troppo saggia. Si possono fare incontri sgradevoli.

C’è chi può dire: che “INTERNET può essere molto utile o non utile, si tratta solo di saperlo gestire”.
Chi è sincero con se stesso, dovrebbe dirsi: “Ahimè, confesso che io non ho questa capacità.
Mi ritrovo sempre a “farmi gestire” dal virtuale
.”

Rivolgendomi a quei pochi che si sentono in grado di “gestire la propria liberta” vorrei dire:
“non illudiamoci di essere troppo consapevoli di dove comincia e finisce la nostra libertà”. Specialmente su INTERNET.
Libertà non è solo fare quello che ci piace, quello che ci pare.

Sapere rinunciare a qualcosa -che ha anche aspetti piacevoli ma che può diventare dannoso- è esercitare la propria libertà. La libera espressione della propria volontà, anche contro  ciò che ci attrae.

Io ritengo che si debba “cristianizzare” il web, utilizzandolo come mezzo altruistico per agevolare l’evoluzione della coscienza morale dell’uomo, per l’innalzamento del genere umano  e di tutta la creazione. Qualsiasi altro utilizzo utilitaristico, ossia egoistico, ci conduce ad equivoci e a soggiacere al dominio di “ragni”, ossia di quelle entità che l’antroposofia chiama  “ostacolanti”.

Chi non riesce a cristianizzare  le sue azioni, ossia ad agire in senso solo altruistico, è bene che interrompa il suo uso nel virtuale, o lo limiti all’indispensabile.

Qualsiasi pensiero che voglia giustificare il proprio uso, come quello iniziale “INTERNET può essere molto utile o non utile, si tratta solo di saperlo gestire” non è un pensiero oggettivo, vero e reale,  ma una sequenza ispirata dalle stesse entità che hanno creato il virtuale.

Allentare il collegamento con il virtuale significa  diminuirne la dipendenza. Essendo un mondo che imprigiona la psiche, senza che essa ne sia consapevole.

La vita non è quella sui Social network e internet: a vita è breve. Vivere la vita nel mondo reale è il vero esoterismo.
Tiziano Bellucci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...